REGOLAMENTO RICHIESTA E OMOLOGAZIONE FESTIVAL WEEK-END 2020

Premessa

Lo spirito del regolamento deve ispirarsi a criteri molteplici che compenetrandosi determinino il favorire e il fiorire del movimento scacchistico e nello stesso tempo la tutela del lavoro svolto dai circoli nel tempo attraverso investimenti e sacrifici. Quindi si deve consentire da una parte una maggiore proliferazione degli eventi, con una maggiore liberalizzazione territoriale che consenta, non incoraggi, la possibilità di realizzare più manifestazioni a favore dei tesserati locali.
Nello stesso tempo tutelare gli eventi realizzati da più tempo che devono essere difesi e preservati in quanto garantiscono una comprovata capacità sul territorio di realizzazione di iniziative in maniera continuativa e solida da parte dei circoli più meritevoli. Entrambi questi elementi ben calibrati possono favorire lo sviluppo del movimento e consentire anche maggiori introiti nelle casse federali con beneficio di tutto il movimento.

1) Le richieste di organizzazione di una manifestazione del circuito Festival W.E. Lombardia, comprendente tutti i tornei a cadenza classica che nelle date previste per lo svolgimento includano almeno un weekend o parte di esso, devono pervenire al responsabile per il Calendario del C.R.L. nei seguenti periodi: dallo 01/03/2019 al 30/06/2019 per il periodo Ottobre-Dicembre 2019 , dallo 01/07/2019 al 31/10/2019 per il periodo Gennaio-Marzo 2020 e dallo 01/11/2019 al 31/01/2020 per il periodo Aprile-Maggio 2020. La richiesta per un Torneo di particolare prestigio (Ad esempio per la sede, il montepremi, l’alto livello dei giocatori invitati, l’associazione ad eventi di importanza nazionale etc.), non dotato delle caratteristiche di storicità di cui al punto 6 di questo Regolamento, potrà essere inoltrata anticipatamente rispetto ai vincoli fissati in precedenza; in caso di accoglimento positivo, queste ultime gare potranno essere immediatamente inserite in Calendario FSI. Non saranno concesse autorizzazioni nel periodo che il CD del CRL stabilirà come riservato allo svolgimento dei Campionati Provinciali Assoluti.

2) Per le richieste deve essere usato il Modulo Richiesta Tornei scaricabile dal sito federale; a questo va allegato il bando, se disponibile. In ogni caso il bando deve essere inviato all’attenzione del Responsabile Calendario CRL prima della sua pubblicazione e/o diffusione.

3) Il CRL si riserva di pretendere dall’Organizzatore il versamento, in contanti o in assegno intestato a “F.S.I. Comitato Regionale Lombardo”, di una cifra variabile da € 100,00 ad € 500,00 valida come cauzione e che sarà restituita all’organizzatore al momento dell’avvenuta omologazione del torneo. E’ anche possibile effettuare il pagamento tramite bonifico bancario sul CC N° 3595648 presso l’ Istituto CARIPARMA Ag. 9 di P.zza Frattini, 9 (MI) cod. IBAN IT53D0623001658000003595648 intestato a F.S.I. Comitato Regionale Lombardo indicando nella causale il nome del torneo a cui si riferisce il pagamento.

4) La quota per l’iscrizione ai tornei è libera.

5) Il CRL si riserva di non considerare le richieste incomplete, non pervenute al CRL nel periodo indicato o prive di cauzione, se richiesta.

a) Si ricorda che ottemperando a una disposizione federale ogni torneo week end che sarà collocato fuori tempo previsto, essendoci comunque una data disponibile, determinerà una ammenda di 50 a carico dell’organizzatore € da inviare allo stesso iban immesso.

6) In caso di più richieste rispetto alle date disponibili il regolamento redatto dal crl. stabilisce le priorità per l’assegnazione delle manifestazioni attraverso i seguenti criteri:

a) I tornei per essere entrambi autorizzati dovranno svolgersi a non meno di 50 km dalle rispettive sedi o 30km rispetto alla città metropolitana di Milano. Farà riferimento “Google Maps” (percorso più breve).

b) in caso non si rientri nella ipotesi (a) si darà priorità al torneo con la maggiore storicità, a partire dal terzo anno di realizzazione dell’evento con ulteriore priorità in caso di pariteticità al circolo che ha realizzato l’evento nello stesso periodo l’anno prima.

c) in caso le richieste fossero paritetiche nella storicità e nelle date realizzate si darà la priorità alla richiesta avvenuta prima in termini cronologici favorendo sempre la maggiore capacità di programmazione.

d) nel caso remoto di pariteticità del criterio cronologico (stessa edizione), data (stesso week end anno scorso), compatibilità territoriale (non possono svolgersi entrambi nei limiti territoriali previsti) e stesso giorno di richiesta inserimento (stessa data di invio della richiesta) si valuterà nel trimestre in questione il numero delle richieste di entrambi i circoli e in questo caso si autorizzerà il circolo che ha presentato minori richieste, ciò per favorire una maggiore proliferazione di iniziative non bloccando il calendario a favore di un circolo specifico. L’altro circolo potrà collocare l’evento in un altro week end dello stesso trimestre.

e) Il CRL esaminerà ove richiesto specificatamente situazioni particolari pronunciandosi a maggioranza. Il responsabile del calendario porterà all’attenzione del crl attraverso email o durante le riunioni i casi particolari evidenziati su specifica richiesta di un circolo che intenda richiedere una eccezione motivandola.

f) gli eventi regionali, non giovanili, che rientrino in un week end, che saranno assegnati dal CRL ai circoli che ne facciano richiesta, sulla base dei criteri migliori individuati dal delegato della materia, avranno una priorità sugli eventi ordinari e sarà cura del responsabile del calendario favorirne l’inserimento.

f1) si chiarisce nella fattispecie che eventi che non rientrino nella stessa categoria: festival, eventi giovanili, rapid, blitz, non saranno mai ritenuti incompatibili e si potranno svolgere senza limitazione alcuna.

f2) In presenza di un festival week end già calendarizzato, indipendentemente dalla natura differente del torneo (rapid, blitz, giovanile, squadre), non sarà possibile
collocare l’evento se avrà un montepremi superiore ai 300 € (anche in proiezione percentuale).

f3) Tutti gli eventi Rapid, Blitz e Cig, fermo restando gli eventi regionali prioritari e la disposizione a tutela dei già calendarizzati f2, non avranno alcuna incompatibilità e potranno essere inseriti nello stesso giorno e luogo. La richiesta dovra’ pervenire secondo i tempi previsti da regolamenti specifici o se non ci fosse un regolamento specifico perlomeno 15 giorni prima della data scelta per favorire il reperimento del direttore di gara da parte del responsabile dell’area.

f4) In ogni caso una richiesta fuori tempo potrà essere accolta se la data richiesta fosse libera da altri eventi dello stesso tipo, sempre nel rispetto della postilla f2. O casi eccezionali richiedessero uno spostamento (indisponibilità della sede sopraggiunta etc). Fermo restando la valutazione coordinata col responsabile area arbitrale sul reperimento del direttore di gara.

f5) tornei festival richiesti sullo stesso territorio ma con criteri diretti particolarmente ad una fascia di utenza specifica (giovanile per esempio) potranno essere autorizzati contemporaneamente. Un torneo per esempio rivolto solo agli under 18, over 65, under 1600 e magari con tempo di riflessione e calendarizzazione diversa giornaliera, che non possano configurare una concorrenza di nessun tipo sleale potranno essere autorizzati. Questo per favorire un criterio liberale di proliferazione degli eventi e una maggiore responsabilizzazione dei soggetti organizzatori.

f6) si potrà inserire in calendario un evento rapid, blitz amatoriale, cioè non omologabile, solo se il montepremi previsto sarà entro 500 euro.

Il CRL si adopererà, in armonia con i Delegati Provinciali, per ottenere un coordinamento più equilibrato possibile della attività agonistica senza mai dimenticare i diritti di tutte le Società e le inevitabili limitazioni legate al Calendario Regionale.
Le tutele fissate dal presente regolamento sulle concomitanze potrebbero non essere garantite se un torneo richiesto prevede limitazioni alla partecipazione (Es: punteggio Elo, iscrizione a societa’ etc).

7) L’omologazione amministrativa del torneo è a cura dell’organizzatore. L’organizzatore deve inviare direttamente alla segreteria della F.S.I. l’importo completo dell’omologazione (indipendentemente dall’aver versato o meno una cauzione) sulla base della relazione di fine torneo dell’arbitro principale (rendiconto economico); tale documentazione deve essere inviata entro 8 giorni dalla data di fine del torneo salvo altri accordi specifici presi con gli organi federali direttamente. Copia del modulo “rendiconto economico” deve essere comunque inviata al C.R.L. che provvederà alla restituzione della cauzione eventualmente versata all’atto della richiesta del torneo.

8) Ogni situazione non prevista e non prevedibile sarà portata all’attenzione del crl per una pronunciazione a maggioranza.

Condividi sui tuoi social:

1 commento

  1. Il CR Lombardia finalmente accoglie la tesi per cui Chess Projects si batteva già da tempo: la soppressione di un regolamento di gestione dei tornei week end limitato e negativo sotto tutti i punti di vista.

    Un regolamento che non risolveva le problematiche presenti nella assegnazione delle manifestazioni e che ne aggiungeva di nuove, un regolamento prolisso, bizantino, complicato basato su principi illiberali che lasciava aperte numerose possibilità di scelta, concedendo de facto al suo ideatore e gestore ampio margine per prendere decisioni basate più sulla soggettività invece che sulla oggettività. Un regolamento iniquo e non efficiente a danno del movimento scacchistico lombardo.

    Un ringraziamento dunque a chi ha finalmente messo mano alla cosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.