FIDE stops the Candidates Tournament

FIDE Candidates Tournament 2020

Today, the government of the Russian Federation announced that starting March 27, 2020, Russia interrupts air traffic with other countries without indicating any time frames.

FIDE can not continue the tournament without guarantees for the players’ and officials’ safe and timely return home. In this situation and on the basis of clause 1.5. Rules of Candidates Tournament, the FIDE President decided to stop the tournament. It will be continued later, with the exact dates to be announced as soon, as the global situation related to the COVID-19 pandemic will allow. As it was stipulated by the special rules agreed with the players before the start of the event, the results of the 7 rounds played remain valid, and the tournament will be resumed in the same composition starting with the games of the 8th round. FIDE is grateful to the players, officials, volunteers and the entire team of organizers, including the Chess Federation of Russia and the main partner of the tournament – SIMA-Land.

Sincerely,
Arkady Dvorkovich,
FIDE President

Fonte: https://www.fide.com/news/462

Come ho sempre detto fin dall’inizio esistono delle priorità, fra tutte la salute e non mi riferisco solo la propria ma a quella dell’intera comunità di cui si fa parte, perché ogni singolo contagiato danneggia se’ stesso e tutta la comunità; partendo da questo principio ogni manifestazione sportiva deve essere posticipata a data da definire o cancellata.

Mi sono battuto per procedere in tal senso quando la FSI rimandava la decisione di sospendere il CIS e successivamente riguardo alla Finale CIS Master e Femminile e per lo stesso motivo ritengo sia stato altrettanto assurdo e poco logico che la FIDE abbia deciso di dare inizio a questo evento di profilo mondiale (!).

Per la cronaca è l’unico evento sportivo che mi risultava fosse in svolgimento attualmente… e questo dice molto.

L’altro motivo assurdo per non rimandare il Torneo dei Candidati è che fondamentalmente non vi era alcuna controindicazione importante (sono state annullate le Olimpiadi 2020 a Tokio…) ma soprattutto alcuna controindicazione lontanamente paragonabile ai rischi di iniziarlo.

Vi rendete conto cosa sarebbe potuto succedere se un giocatore di fosse ammalato ? Oltre al danno personale avrebbe significato il caos totale. Per questo motivo la FIDE non può dirsi sfortunata per questo epilogo, peraltro largamente prevedibile, può dirsi fortunata che le cose non siano finite peggio.

Adesso a causa dell’errore commesso hanno davanti due soluzioni, entrambe con fri pro e dei contro ed entrambe chiaramente imperfette;

Opzione 1: continuare il torneo, per esempio in autunno, proseguendo da dove si è interrotto, ammettendo Radjabov automaticamente al prossimo ciclo del 2022;

Opzione 2: ricominciare l’intero Torneo dei candidati ammettendo Radjabov e aumentando così i giocatori da 8 a 9

Chi fosse interessato a supportare la seconda opzione può firmare la petizione online: http://chng.it/Xn9C4TqY

Colgo l’occasione per ringraziare chi ha seguito i commenti online giornalieri di Chess Projects e a coloro che hanno messo a disposizione le proprie competenze ed il proprio tempo gratuitamente: Maestro Davide Di Trapani, FM Roberto Costantini, FM Paolo Formento, FM Loris Cereda…e il GM Luca Moroni e il GM Sabino Brunello che stavano per fare lo stesso (il primo dei due doveva esordire proprio oggi alle 14.00).

Un ringraziamento speciale a Chess.com che ha creduto in noi e ci ha ospitato in queste lunghe dirette giornaliere sul proprio: sono fiducioso che ci sarà modo nel futuro di ritrovarsi nuovamente tutti insieme!

Sempre su sul sito Chess.com potete trovare l’intervista di questo pomeriggio del IM Daniel Rensch e GM Robert Hess  all’azero Teimour Radjabov, il famoso autoescluso del Torneo dei Candidati chiamato in causa per commentare l’epilogo odierno e cosa potrebbe avvenire in futuro.

Buona continuazione.

Matteo Zoldan
(Presidente Chess Projects)

Leggi tutto »